top of page
  • Staff

"Persone e Personaggi": tutto esaurito per la prima del documentario, commozione tra gli spettatori

Acclamato il documentario che racconta i 200 secoli della Città di Este

Pochi minuti prima della proiezione del documentario (Fot. Renato Bissaro)

Dopo qualche giorno nel territorio atestino non si fa altro che parlare del documentario Persone e Personaggi: Este dal 1800 al 2021, nato dall'idea della Nuova Pro Loco Este 2020 e diretto dal regista James D. Dawson.


Più di 300 persone hanno preso parte alla proiezione ufficiale, dai partecipanti al documentario fino ai più piccoli, tanto è vero che lo staff, poco prima dell'inizio, è stato costretto a chiudere i cancelli a causa dell'esaurimento dei posti. Molto gradita è stata la presenza del celebre naturalista atestino Antonio Mazzetti, che ha espresso parole di apprezzamento nei confronti della prima.


Tra le autorità presenti, il Sindaco Roberta Gallana, che commenta commossa «Sono davvero senza parole. Questo bellissimo documentario racconta una Este mai vista prima. Ricca di materiale inedito e di storie così toccanti. La Nuova Pro Loco e Giacomo (N.d.R. James D. Dawson) sono riusciti a farci un dono: rivivere i momenti più belli insieme qui stasera» conclude la prima cittadina emozionata.


Anche l'Assessore Sergio Gobbo, presente con la famiglia, esalta il documentario «Una persona che così giovane riesce ad emozionare è proprio qualcosa di cui noi dobbiamo andare fieri. Abbiamo assorbito così tante storie in questi momenti, che devo ancora rendermi conto di ciò che ho visto.» commenta Gobbo.


Commozione, emozione e gioia hanno riempito il cuore degli spettatori, che tra applausi distesi e celati pianti, hanno infine approvato positivamente il documentario.


Non sono mancati momenti di ritorno al passato, tra arte e teatro, così definiti dalla regista teatrale Viviana Larcati «Abbiamo voluto inserire a metà proiezione delle piccole rappresentazioni teatrali, così da creare un alto momento di coinvolgimento tra le persone.»


Travestiti da nobili 800centeschi gli attori della Compagnia Teatro Veneto "Città di Este", hanno circondato e intrattenuto il pubblico con musica ed esternazioni. Dall'altra parte, invece, gli attori dell'Associazione Culturale "Villa Dolfin Boldù" hanno dato vita a personaggi medievali, suscitando felicità tra i bambini presenti.


A seguito della prima, sono intervenuti l'ideatrice del documentario, Maria Luisa Rosina Poeta, che ha presentato i veri protagonisti del celebre video dell'Istituto Luce, che dopo quasi 80 anni erano lì a testimoniare, e il Presidente della Nuova Pro Loco Este 2020, Riccardo Piva, che ha omaggiato i vincitori della concorso #glicinidieste2021.


«Sono effettivamente fiero del lavoro che in questi 6 mesi siamo riusciti a creare. Ricordo ancora l'incontro tra Maria Luisa, Valter Pieressa e Lino Splendore il lontano 3 Febbraio. Si parlava inizialmente di un video di 5 minuti. Poi ha preso la forma di un documentario. Vi era molto da raccontare. Il tema principale era la scuola, con un estratto del 1946 dell'Istituto Luce, che parlava della scuola mobile all'aperto di Este. Da lì tutto è nato. Vorrei ringraziare tutti coloro che con dedizione e passione sono riusciti a realizzare questo enorme ricordo. Un sentito grazie a Maria Luisa, Valter, Lino e Riccardo per avermi coinvolto in questa impresa che - conclude il regista James D. Dawson - non è ancora finita.»


La produzione rende noto che il documentario verrà reso pubblico a partire dal mese di Settembre 2021. Questa scelta è stata fatta al fine di rivalutare il lavoro fatto e, se richiesto, con l'inserimento di altro materiale inedito.


© Riproduzione riservata.

Comments


bottom of page